La nascita della macchina da scrivere

Gli inventori della macchina da scrivere sono vari e addirittura si presume che molti, lavorando contemporaneamente a essa, non fossero a conoscenza del lavoro altrui. La prima macchina da scrivere in Italia si ebbe all’inizio del XIX secolo. Nel 1802 a Fivizzano il conte Agostino Fantoni inventò una macchina da scrivere che fu la prima a essere in grado di stampare come una delle più moderne. Le lettere di tale macchina da scrivere sono incise con un inchiostro particolare, simile alla carta carbone; in questo periodo si ebbe infatti l’ultilizzo della prima carta carbone di cui torneremo a parlare via via. L’invenzione di Fantoni è peraltro dovuta al fatto che la sorella Carolina fosse diventata cieca. Nel 1837 poi Giuseppe Ravizza costruì il primo modello di cembalo scrivano che fu denominato in tal modo grazie alla forma dei tasti simili a quelli dello strumento musicale; per questo utilizzò i tasti di un pianoforte. Nel 1855 presentò una versione migliorata del cembalo scrivano composta da ben trentadue tasti, mentre nell’anno successivo presentò la versione definitiva della sua invenzione presso l'”Esposizione Industriale” di Torino e presso una mostra dedicata alle “Arti e alla Tecnica” di Novara, in cui l’inventore venne premiato da una medaglia d’oro. In quest’esposizione, il cembalo scrivano fu messo in vendita al costo di duecento lire e gli acquirenti furono pochi.

image

A favore di Ravizza vi fu il brevetto registrato, mentre a favore di Fantoni oltre alle lettere non vi fu alcuna testimonianza dal momento che la macchina da scrivere venne distrutta dagli eredi di Pellegrino Turri, ossia l’amico ingegnere che l’aveva migliorata, poiché ritenuta inutile.
La prima macchina da scrivere di successo commerciale fu la Sholes and Glidden perché nel 1865 Philo Remington trasformò la E. Remington and Sons, originariamente fabbrica d’armi, in società per azioni. L’inventore statunitense Christopher Sholes insieme allo stampatore Samuel W. Soule e al meccanico Carlos S. Glidden, nel 1867 progettò una macchina da scrivere. Soule in seguito smise di lavorare al progetto e fu sostituito da James Densmore il quale acquistò il brevetto e ne finanziò lo sviluppo. La macchina da scrivere fu presentata nel 1873 dalla E. Remington and Sons e fu commercializzata nel 1874.

image

Tra le macchine da scrivere più famose ricordiamo anche le Smith Premier e le Olivetti di cui furono prodotti svariati modelli, sempre più perfezionati nel corso del tempo.
Importante fu la posizione dei tasti per dattilografare a memoria, cioè distinguere i tasti senza alcuno sforzo, e per rendere più semplice l’alternarsi di mano destra e mano sinistra.
Nelle prime macchine da scrivere vi era una tastiera i cui tasti premuti azionavano il martelletto che trasportava l’inchiostro dal nastro alla carta. Ciò era poi seguito dall’avanzamento di uno scatto del carrello su cui vi era il foglio che veniva posizionato nel modo giusto per stampare il carattere successivo. Come dicevamo all’inizio dell’articolo, veniva anche utilizzata la carta carbone che permetteva di eseguire più copie del testo originale con una sola battitura. Gli accessori più usati erano la gomma, che permetteva di eliminare gli errori, e il bianchetto per coprire gli errori. In seguito vi furono le macchine elettroniche che avevano un unico elemento di scrittura inizialmente a sfera, chiamata anche pallina o testina, e poi a margherita; inoltre vi erano anche dei tasti con modalità sbianca errori e display.
Infine, possiamo affermare che la prima macchina da scrivere elettrica fu prodotta nel 1901.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: