Un gioiello in fiamme

Buon pomeriggio!
Dopo un po’ di tempo che non scrivo, voglio dedicare questo articolo a quanto è accaduto alla splendida cattedrale di Notre Dame a Parigi. Provo un immenso dispiacere per questo. Vederla in fiamme è stato terribile per diverse ragioni: intanto perché è una cattedrale e in quanto tale dimora di Cristo; perché è uno dei monumenti più importanti al mondo e perché è successo proprio all’inizio della settimana santa.
Secondo voi è una coincidenza? Io ho il sospetto che l’incendio possa essere stato provocato. Spero di sbagliarmi ma se così fosse, vedo in questo gesto tanta crudeltà. Come si potrebbe appiccare un fuoco presso la casa del Signore? Lo trovo inconcepibile.
Per fortuna, gran parte degli interni sono salvi ma, ad ogni modo, non è e forse non sarà più la stessa. Specie all’esterno dopo la perdita della guglia. Non si sa nemmeno quanto e se reggerà… Quanti anni ci vorranno per ristrutturarla? Probabilmente decenni. Inoltre, ho saputo che non è il primo incendio che Notre Dame ha subito.
E pensare che vederla di persona era uno dei miei sogni nel cassetto! Ormai non sarà più possibile o se lo sarà, fra molto molto tempo.
Ancora una volta, il simbolo dell’arte gotica per eccellenza è stato soggetto a danni. Per non parlare della grande quantità di denaro che occorrerà investire per i lavori di ristrutturazione.
Che peccato, che amarezza… Mi domando perché spesso non si abbia abbastanza cura di tutta l’arte che ci circonda, soprattutto quando si tratta di opere o monumenti illustri. Eppure basterebbe riflettere un po’ di più, basterebbe dire il proprio sì per fare della propria città e della propria cultura un servizio agli altri. Poiché l’arte deve essere valorizzata affinché possa essere conosciuta dalla gente, affinché la cultura possa essere diffusa in ogni parte del mondo e soprattutto fra coloro che non hanno delle solide basi, fra coloro che non hanno avuto la possibilità di conoscerla ed apprezzarla e fra i giovani! Dunque, non è una mera fonte di guadagno.
Magari se si fosse prestata più attenzione, non si sarebbe arrivati a ciò che è successo. Quindi, è grave sia nel caso in cui sia stato provocato sia nel caso in cui sia avvenuto spontaneamente.
In entrambi i casi, a mio parere, c’è da porsi qualche domanda. Mi sembrava doveroso esprimermi su tutto ciò perché è qualcosa che mi preme particolarmente in quanto appassionata d’arte e in quanto credente.
Spero un giorno di poter visitare questo splendore anche se probabilmente sarà tanto lontano e sono felice che molte persone, senz’altro anche fra voi, abbiano avuto la fortuna di vederla e di respirarne l’aria che, sono sicura, sarà di pace immensa.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: